nera

Perché ad alcuni uomini piacciono le donne nere?

Nel titolo di questo articolo abbiamo fatto riferimento ad alcuni uomini. In realtà abbiamo il fortissimo sospetto che gli uomini a cui piacciono le donne nere siano molti di più che alcuni.

Se i video porno italiani sono lo specchio dell’anima erotica dell’uomo e delle donne che li guardano, e le correnti che il porno segue sono dettate unicamente dalle loro preferenze che tacitamente essi esprimono sotto forma di click, acquisti di film porno completi e accessi a blog di pornoattrici, allora sembra che la donna nera, nell’uomo occidentale eserciti una fortissima attrazione erotica.

È difficile individuare i motivi precisi di questo amore maschile per le forme scure di carnagione, esattamente come sono di difficile comprensione i motivi sottesi alle vigorose masturbazioni di fronte a corpi asiatici e a tutti quelli lontani dai classici standard occidentali. A prescindere dal porno interraziale che, tutto sommato, non ci aiuta quasi per nulla nei nostri sforzi interpretativi del fenomeno in oggetto, in quanto enfatizza con troppo vigore le potenzialità copulatorie in essere fra individui appartenenti a ceppi etnici differenti, senza tenere presente i veri motivi di una preferenza per l’uno o per l’altro, la donna nera pare in grado di attivare con grande vigore il torrente ormonale maschile (e anche femminile).

Le caratteristiche fisiche di una donna nera che piacciono agli uomini

La pelle nera è sicuramente l’elemento più forte che nella logica maschile svolge un ruolo dominante. Probabilmente, la variabile cromatica scura riesce a sottolineare al meglio altre caratteristiche fisiche e personologiche, nella migliore tradizione gestaltica, staccando l’oggetto dallo sfondo su cui insiste. Ma esistono anche altre peculiarità che possono aiutarci a capire. Leggiamole insieme:

  • La donna nera arriva da latitudini lontane da noi, da climi morbidi e molli, propedeutici a un’attività sessuale rilassata e rilassante, non epilettoide come quella occidentale a cui siamo abituati.
  • La donna nera ha pelle liscia, morbida, sensuale, vellutata. Sembra chiedere carezze e labbra. La sua pigmentazione mette in risalto il bianco vitreo dello sperma, e questa cosa fa impazzire l’uomo.
  • La donna nera ha labbra forti, morbide e rosee. Sembrano naturali strumenti da irrumazione che la rendono appetibile per ogni uomo. Non dimentichiamo, a questo proposito, che la fantasia maschile più frequente è quella del pompino.
  • La donna nera ha labbra vaginali che sono un sogno. La sua figa si apre come un frutto maturo, una melagrana spaccata dal sole autunnale, lasciando fuoriuscire secrezioni vaginali al pari di grani dolci da succhiare. Le sue mucose vaginali si aprono rosse, in netto contrasto con il bronzeo delle sue labbra, un accesso diretto verso quel mondo lontano di cui parlavamo poco sopra.
  • La donna nera ha capezzoli grandi, tondi, con areole mammarie color cioccolato, come quelli delle donne occidentali incinta. I suoi seni sono grandi, abbondanti, anche quando sono minuti e contenuti, e il nostro uomo è in grado di fantasticare su di essi come se non ci fosse un domani, inventando sogni spagnoli e descrivendo iperboli spermatiche come ponti fra un monte e l’altro.E secondo voi, perché la donna nera piace all’uomo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.